Asfaltature

Abano, cantieri in centro per asfaltature e ciclabili

IL MATTINO DI PADOVA 19 settembre 2017
di Federico Franchin

Asfaltature

Lavori in via Martiri d’Ungheria e in via Flacco, revisione anche dei sensi unici Piazza Repubblica, interventi sospesi: i negozianti temono di essere penalizzati

ABANO TERME. Apre il cantiere in via Martiri d’Ungheria e via Flacco per la riasfaltatura e la realizzazione della pista ciclabile. Cambierà anche la viabilità su via Flacco, e non solo. La rivoluzione nella zona centrale di Abano sarà poi completata da lavori di ammodernamento di piazza Repubblica, al momento ancora fermi, ma ormai ai blocchi di partenza. Già qualche giorno fa gli operai della ditta incaricata hanno provveduto a rimuovere in via Martiri d’Ungheria i vasi con le palme per l’avvio della raschiatura dell’asfalto e la preparazione della alla riasfaltatura, alla quale farà seguito il disegno della ciclabile. Pista che, come in via Flacco, sarà realizzata sul lato sinistro venendo da piazza Repubblica verso la Casa di Cura. Sarà perciò necessario sopprimere i parcheggi da quella parte lungo le due vie. «Abbiamo ricevuto un finanziamento di 100 mila euro dalla Regione per la pista ciclabile», spiega il sindaco Federico Barbierato.

In via Martiri d’Ungheria, la pista sarà delimitata dalle palme, ricollocate a fine lavori. In via Flacco cambierà il senso di marcia. «Anche se proprio ieri sono arrivate lamentele dai residenti di via Calle Pace, che lamentano forti vibrazioni agli edifici provocate dal transito dei veicoli, che metterebbe addirittura a rischio la stabilità delle case», spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Gian Pietro Bano. «Ne terremo conto e faremo fare test all’Ufficio tecnico. La nostra idea di fondo è invertire il senso di marcia di via Calle Pace e via Flacco. In pratica da viale delle Terme si entrerebbe in via Calle Pace, per poi proseguire su via Nazioni Unite e imboccare via Flacco».

La realizzazione della pista ciclabile e le asfaltature delle vie termineranno entro la settimana. «Discorso diverso invece per la viabilità», puntualizza a tale proposito Bano. «Dovremo attendere ancora qualche giorno, se non una settimana, prima di realizzare la segnaletica orizzontale. Vogliamo tracciarla una volta presa una decisione definitiva sulla viabilità. Non avrebbe doverla rifare tra qualche settimana».

In standby il progetto di ammodernamento di piazza Repubblica, collegato ora alle modifiche del traffico su via Flacco. «In questi giorni è arrivata una seconda petizione dei commercianti della piazza», svela il sindaco. «Non convinti come noi del progetto presentato durante l’amministrazione Claudio e il commissariamento, chiedono di ripensare gli interventi e la viabilità per non venire penalizzati».

«La ditta, pronta a partire con i lavori, ci ha contattati pochi giorni fa chiedendoci che intenzioni abbiamo», aggiunge Bano. «Non avendo ancora firmato il contratto d’appalto, la partenza dei lavori può essere ritardata. Il progetto prevede una nuova pavimentazione, l’allargamento dell’isola pedonale a piazza Repubblica e al primo tratto di via Flacco. Il problema però è legato alla viabilità, della quale non si è tenuto nella stesura del progetto. Con la ditta ci stiamo confrontando per cercare di trovare la soluzione migliore per la città».